ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

28 gennaio 2016

Una favola... di plumcake!

PLUMCAKE AL LIMONE SENZA LATTICINI


Se cercate una ricetta facile, dal gusto classico e al profumo di limone, questa fa proprio per voi.

Era quello che cercavo io quando sono capitata sulle pagine di Fable de Sucre, un blog di cucina che ho scoperto da poco ma che seguirò d'ora in avanti con interesse.

Di plumcake al limone ne girano tanti nel web e io stessa ne ho provati diversi interessanti (che prima o poi vi racconterò').
Questo ha il grande pregio di essere preparato con ingredienti presenti in ogni cucina, nessuna stranezza. Eppure il risultato non è per niente scontato.
Un cake morbido e appena umido che sa decisamente di limone. Senza eccessi però. Il gusto equilibrato, né acido né troppo dolce.
Una tazza di tè fumante o, nel mio caso, un infuso di zenzero e limone completano una merenda davvero perfetta.
Se non ci credete, concedetevi questa coccola. Non prevede utilizzo di burro o latticini in genere, quindi è adatto ad intolleranti al lattosio. E ci fa sentire tutti meno in colpa. 

Ci vuole davvero poco per essere felici a volte. ;)

                              
INGREDIENTI
(Per uno stampo da plumcake 25x11 o cmq della capacità di 1 litro)
Uova 2
Zucchero 165g
Olio di semi (io di girasole) 85 g
Acqua 85 g
Farina 00 230 g
Lievito per dolci 1 bustina
Scorza di  1 limone non trattato
Succo di limone 65 g (circa 1limone e 1/2)
PROCEDIMENTO 
Grattugiamo la buccia di un limone e spremiamo il succo necessario, che filtreremo per eliminare i semini.
Per quanto riguarda la scorza voglio cogliere l'occasione per lasciarvi la mia tecnica (che non è proprio "mia" ma l'ho scovata in rete anni fa quindi non chiedetemi dove :P) per raccogliere più scorza possibile senza lasciarne la metà sulla grattugia. 
Magari la conoscete già ma io ve la lascio lo stesso! 

È semplicissimo! Basta appoggiare sulla grattugia, prima di effettuare lo sfregamento del limone, un pezzetto di carta forno. A questo punto passate il limone energicamente sul foglio. Vedrete che la scorza rimarrà tutta lì e con un cucchiaino potrete raccoglierla facilmente. Tutto qua!

  

Messo un attimo da parte succo e scorza, lavoriamo con una frusta le uova e lo zucchero in un'ampia ciotola fino ad ottenere un composto chiaro.
Aggiungiamo quindi l'acqua, l'olio e, posate le fruste, versiamo poco per volta la farina setacciata con il lievito e mescoliamo con una spatola a mano o un cucchiaio di legno lentamente, con movimenti dal basso verso l'alto, cercando di smontare il meno possibile il composto.
Versiamo quindi a filo il succo del limone e la scorza e amalgamiamo il tutto sempre lentamente.
Questo il composto che otterremo, alquanto liquido.

  

Versiamo nello stampo imburrato e infarinato (per gli intolleranti ai latticini rivestito di carta forno), eliminando prima eventuali eccessi di farina.

Inforniamo in forno a 180 gradi per circa 35/40 minuti. Se dopo la prima mezz'ora doveste accorgervi che la superficie si colora troppo, coprite con un foglio d'alluminio e proseguite la cottura. Vale la prova spiedino. 

Sfornate, fate intiepidire, togliete dallo stampo e fate raffreddare completamente prima di cospargere di zucchero a velo.



Buona merenda, Elena.