ga('create','UA-81679614-1','auto');ga('send','pageview');

29 gennaio 2015

Gnocchi alla romana



L'oro, nel mio podio personale di gusto (ma anche di riuscita) se lo aggiudicano i dolci. Forse si era capito.
Argento a pari-merito: pizze, focacce, torte salate, finger food e antipasti. E anche che fossi golosa non è una grossa novità.
Un bel bronzo ai primi piatti. Non proprio tutti... ma quasi! Questo si, decisamente, per esempio.

E' uno di quei primi che mangerei tutti i giorni senza stancarmi. 
Semplicissimo e veloce da realizzare. Divertente da comporre. Pratico: si può preparare in anticipo e conservare in frigo fino all'utilizzo. Goloso. Appunto.
Se non vi siete mai cimentati in questa preparazione vi consiglio di non perdere l'occasione... e allora, gnocchi alla romana siano!

INGREDIENTI (per 6 persone)
250 g di semolino
1 litro di latte
40 g di burro + un poco per spennellare la teglia + 20 g per i fiocchi
2 tuorli
120 g di parmigiano grattugiato + qualche cucchiaio per la superficie
sale
noce moscata
un cucchiaio di pangrattato

PREPARAZIONE
Mettere sul fuoco moderato il latte, il burro, un pizzico abbondante di sale e la noce moscata grattugiata.
Quando il latte bolle versare a pioggia il semolino mescolando continuamente ed energicamente con una frusta a mano, fino a quando l'impasto non si addensa e inizia a staccarsi dalla pentola.
A questo punto allontanare dal fuoco, lasciare intiepidire qualche minuto e quindi aggiungere i due tuorli e il parmigiano (i 120 g) fino ad ottenere un composto omogeneo. Assaggiare e aggiungere sale se necessario.

Bagnare e strizzare un foglio di carta forno e adagiarlo sulla leccarda dove andremo a stendere l'impasto, con l'ausilio delle nostre manine bagnate, fino allo spessore di 1 cm.


Far raffreddare completamente.
Con un coppapasta o un bicchierino (nel mio caso) del diametro di 5 cm ricavare i dischetti di semolino.


Per facilitare questa operazione io mi preparo un piattino con poco olio in cui intingo il bordo del bicchiere prima di ogni taglio. In questo modo i dischi si staccano bene (i miei qui non sono proprio perfetti perchè non ho aspettato che l'impasto fosse ben freddo).

Adagiare i nostri gnocchi, sovrapponendoli in parte uno sull'altro, in una pirofila precedentemente spennellata con il burro.


Cospargere con qualche cucchiaio di parmigiano e/o altro formaggio grattugiato, i restanti 20 g di fiocchetti di burro e una leggera spolverata di pangrattato.

Infornare a 200° per circa 20 minuti, fino a quando non si sia formata una bella crosticina dorata e croccante.


NOTE:
- Non sono romana, quindi vogliate perdonarmi se la ricetta riporta errori o imperfezioni rispetto all'originale ma è liberamente interpretata dalla sottoscritta!
- Se volete prepararli in anticipo potete conservare la pirofila già pronta con la pasta cruda coperta da pellicola in frigo fino a due giorni. All'occorrenza cospargere con formaggio, pangrattato, fiocchi di burro e infornare!
- i ritagli di impasto avanzato si possono tranquillamente impastare nuovamente e utilizzare per una teglia "di riserva"! ;)
- Nelle foto vedete metà porzione, quella che ho preparato solo per me e il mio compagno, tranquilli con le dosi indicate ve ne usciranno ben di più!


Buon appetito!! Elena.